Tessuti


La semplicità visiva, gli affascinanti effetti spaziali e luminosi, le forme non convenzionali, anche curve, e l'espressività, sono gli elementi che caratterizzano le costruzioni con tessuti tecnici. Praticamente nessuna altra forma di costruzione offre tali opportunità di individualità e design, con un uso così minimo di materiali ed energia. I tessuti tecnici sono caratterizzati da elevata trasparenza e flessibilità, nonché un basso peso superficiale, combinato con una resistenza alla trazione estremamente elevata. Non sono solo un elemento progettuale cruciale, ma sono una parte strutturalmente indispensabile della costruzione complessiva, grazie al pretensionamento applicato. Se combinate con elementi di rinforzo come strutture di cavi e costruzioni in acciaio, le membrane possono essere utilizzate per creare un numero quasi illimitato di forme superficiali. Queste membrane sono realizzate in poliestere rivestito ad alta resistenza e sono materiali da costruzione ideali. In connessione con strutture portanti costituite da funi in acciaio, è possibile realizzare strutture a tetto e facciate in filigrana altamente resistenti alle sollecitazioni.

Grazie al trattamento low-wick effettuato direttamente sul filato, si riduce efficacemente la contaminazione microbiotica dell’interno della membrana. Sottoponendo a trattamento low-wick i multifilamenti in poliestere altamente resistente, è possibile minimizzare la penetrazione di acqua nel tessuto. In questo modo, si limitano a lungo termine eventuali influenze negative sulla funzionalità e sull’aspetto della membrana.

Applicazione: Padiglioni e tende di alta qualità, costruzioni tessili, strutture.

Tessuto poliestere PVC (Polivinilcloruro)


È il tessuto più comunemente usato in architettura, in quanto offre un miglior rapporto tra costo, prestazioni e durata. Viene commercializzato in 6 tipi differenti (Dal tipo 0 al tipo V), ciascuno caratterizzato da un diverso rapporto tra la grammatura del filato e quello della spalmatura. Ciascun tipo è caratterizzato da un diverso peso specifico.

All’aumentare del peso, aumentano anche i valori di resistenza in trama e ordito. Il rivestimento di un tessuto tecnico si ottiene accoppiando il tessuto di base, con prodotti che ne migliorano le prestazioni, in termini di resistenza al fuoco e agli agenti atmosferici, di durabilità, manutenibilità e di qualità estetiche. Per migliorarne le prestazioni, vengono impiegati additivi come i coloranti, gli stabilizzatori, i plastificanti, i ritardanti di fiamma, gli antimuffa e le ulteriori laccature superficiali.

Questi sono gli elementi che differenziano un materiale in PES/PVC dall’altro e ne condizionano l’impiego: I tessuti per le applicazioni industriali e per l’architettura tessile differiscono tra loro, proprio in base alle diverse formulazioni. Il PVC ha una traslucenza relativamente bassa, che va dal 6% fino al 35% con le spalmature di ultima generazione. Dotato di una buona resistenza alla fiamma, non ha un buon comportamento all’invecchiamento e tende ad ingiallire a contatto con la radiazione luminosa. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tessuto poliestere PVC (Polivinilcloruro) rete


Tessuto più comunemente usato in architettura prevalentemente per la realizzazione di facciate tessili. Viene commercializzato con diverse microforature. Ciascun tipo è caratterizzato da una diversa capacità di ridurre l’irraggiamento solare e di personalizzazione grafica.

Si tratta di un materiale che dispone di un’alta resistenza ai raggi UV, ampia scelta di colori ed estrema flessibilità nella gestione di qualsiasi forma 3D. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tessuto poliestere PVC/PVDF
(Polimero fluorurato termoplastico semicristallino del fluoruro di vinildene)


Si tratta di un tessuto dalle medesime caratteristiche tecniche del PVC, ma con una laccatura supplementare con PVDF, che aumenta la resistenza agli agenti atmosferici e ai raggi UV nel tempo, aumentando la durata e la brillantezza del bianco. Il polimero vanta un altissimo grado di purezza, è completamente atossico e compatibile a livello alimentare in tutte le normative.

Mostra inoltre una bassa permeabilità ai gas più comuni. Essendo saldabile a caldo, grazie a tecnologie diverse, è notevole la sua facilità di messa in opera. La durata media di questo prodotto si attesta tra i 10 e i 15 anni.

Tipologie di tessuto e caratteristiche tecniche rilevanti:


Type I Type II Type III Type IV Type V
Material PES PES PES PES PES
Linear Density (dtex) 1100 1100 1670 1670 2200
Weave L 1/1 P 2/2 P 2/2 P 3/3 P 3/3
Settings (Fd/cm) (warp/weft) 9/9 12/12 10,5/10,5 14/14 14/14
Total weight (g/mq) 210 275 370 490 550
Coating PVC PVC PVC PVC PVC
Max.tensile strenght (N/5cm) (warp/weft) 3300/3000 4200/4000 5600/5400 8400/7300 10000/9500
Tear resistance acc. DIN 53363 (N) (warp/weft) 375/325 500/500 1000/900 1400/1300 2000/2000
Adhesion (N/5cm) 120 140 150 150 150
Weld seam strenght at 70° (N/5cm) weld seam width (cm) 2400/4 2850/6 3350/8 4600/8 4600/8

Tessuto Tipo 1 (Type I)


Questa membrana da 700 gr/m2 soddisfa tutte le caratteristiche richieste per l'architettura tessile.

Il tessuto low-wick è composto da un filato di poliestere ad alta resistenza di tipo I, offre permanente protezione fungicida ed è caratterizzato dalla sua saldabilità, basata su PVDF.

Grazie all’alta resistenza, questa membrana viene utilizzata principalmente per cupole di alta qualità e tende, ma anche per le piccole strutture tessili.

  • » Poliestere low-wick
  • » Entrambi i lati rivestiti in PVC
  • » Vernice PVDF saldabile
  • » Finitura fungicida
  • » Maggiore resistenza ai raggi UV
  • » Goffratura lucida
  • » Ritardante di fiamma

Tessuto Tipo 2 (Type II)


Questa membrana di tipo II soddisfa tutte le caratteristiche richieste per l’architettura tessile.

Il tessuto low-wick è composto da un filato di poliestere ad alta resistenza.

Grazie alla selezione dei componenti dei materiali, il tessuto è a basso contenuto di umidità, ignifugo e ha protezione fungicida permanente.

La saldatura superficiale, basata su PVDF, protegge il tessuto dagli influssi ambientali. Questa membrana è utilizzata per progetti architettonici e grandi cupole.

  • » Poliestere low-wick
  • » Entrambi i lati rivestiti in PVC
  • » Vernice PVDF saldabile
  • » Finitura fungicida
  • » Maggiore resistenza ai raggi UV
  • » Goffratura lucida
  • » Ritardante di fiamma

Tessuto Tipo 3 (Type III)


Questa è una membrana per l'architettura tessile costituita da un nucleo, un tessuto low-wick, che è rivestito su entrambi i lati con PVC morbido.

Questa membrana combina una maggiore stabilità ai raggi UV, protezione fungicida e ritardante di fiamma.

La sigillatura superficiale saldabile, basata su PVDF, protegge il tessuto da eventuali influssi ambientali.

  • » Poliestere low-wick
  • » Entrambi i lati rivestiti in PVC
  • » Vernice saldabile in PVDF
  • » Finitura fungicida
  • » Maggiore resistenza ai raggi UV
  • » Goffratura lucida
  • » Ritardante di fiamma

Tessuto Tipo 4 (Type IV)


La base di questo prodotto consiste in un tessuto in poliestere ad alta resistenza di tipo IV, con una resistenza alla trazione fino a 8000 N/5 cm per garantire a lungo le prestazioni della membrana.

Questo prodotto è low-wick, ignifugo, e offre una protezione fungicida permanente.

Oltre alle proprietà meccaniche, questo prodotto soddisfa tutti i requisiti per le applicazioni nell'architettura tessile e corrisponde agli standard più elevati.

Applicazione: Costruzioni tessili, strutture permanenti.

  • » Poliestere low-wick
  • » Entrambi i lati rivestiti in PVC
  • » Vernice PVDF saldabile
  • » Finitura fungicida
  • » Maggiore resistenza ai raggi UV
  • » Goffratura lucida
  • » Ritardante di fiamma

Tessuto Tipo 5 (Type V)


Questo tessuto Tipo V è attualmente il più resistente. Questa membrana viene utilizzata quando si prevedono carichi meccanici fino a 10.000 N/5 cm.

Le particolari proprietà di questi tessuti tecnici garantiscono i più alti standard nella lavorazione.

Tessuto in poliestere low-wick ad alta resistenza, protezione fungicida e rivestimento soft PVC ritardante di fiamma garantiscono una classificazione secondo la norma EN 13501-1.

Applicazione: Costruzioni tessili, strutture permanenti.

  • » Poliestere low-wick
  • » Entrambi i lati rivestiti in PVC
  • » Vernice PVDF saldabile
  • » Finitura fungicida
  • » Maggiore resistenza ai raggi UV
  • » Goffratura lucida
  • » Ritardante di fiamma